storie di amicizie e litigi

Ci siamo passate un po’ tutte, o no, tra i litigi e le invidie della adolescenza. Le passiamo un po’ in sordina da bambine, le vediamo maturare quando diventiamo grandi, anche se queste invidie molto spesso non hanno davvero ma proprio nulla di maturo, e poi le riguardiamo vedendo al passato come a cose che non ci ricapiteranno mai più. E invece no, tutto il contrario, ci ricaschiamo proprio ogni volta come delle stupide, e magari neanche ce ne accorgiamo… ci sentiamo adulte, quando invece siamo ancora più ragazzine che mai!

A volte io stessa mi stupisco di quanto mi credo cresciuta e di quanto invece mi ritrovo ancora un po’ bimba, e me ne accorgo già e in sé e per sé in cose molto ma molto stupide, come per esempio nelle eventualità e nei casi in cui mi trovo a litigare con le mie amiche per cose e pretesti anche e forse più stupidi di quelli per cui litigavamo una decina di anni fa. E si parla sempre di gelosie tra ragazze per i ragazzi, o per questo e questo altro, oppure anche e pure per molti altri motivi a dir poco stupidi a loro volta e in sé e per sé.

(altro…)

Una vita da blogger

Ed eccomi qui che apro il mio post parafrasando una canzone di Ligabue che io personalmente adoro, ossia “Una vita da mediano”. Sì, adoro la canzone, ma in specie e soprattutto adoro Ligabue: credo che sia il mio cantante europeo preferito, di per certo quello italiano. Forse al mondo preferisco altri gruppi o cantanti (in particolari gli U2, i Green Day e simili), ma nel continente europeo io adoro di per certo lui. Quindi apro già dandovi un esempio dei miei gusti personali, e lascio a voi di dirmi cosa ne pensate: e mi raccomando, niente sfide Liga – Vasco, perché proprio non le sopporto!

Comunque, il tema di questo mio post vuole essere un altro e diverso, ossia quello della mia volontà di aprire a una carriera da blogger, diciamo così, in quanto io penso che il raccontare se stessi ad altri possa essere una cosa quanto mai utile sia per me che per gli altri: per me in quanto io posso condividere con altri ed esternare i miei pensieri, le mie esperienze e le mie impressioni; per gli altri, invece, perché già in sé e per sé possono comprendere di non essere soli, e che ci sono altre persone che vivono le loro stesse sensazioni e impressioni.

(altro…)

Io amo ballare

Oggi voglio condividere con voi una delle mie più grandi passioni, ossia quella che nutro da sempre per la danza. Esatto, e infatti io in pratica vado a lezione di danza da quando oramai ho 8 anni: devo ammettere di non essere proprio ma proprio un talento naturale, però me la cavicchio, e in specie me la cavo abbastanza da potermi divertire a ogni lezione, senza avere fin troppo il magone delle prestazioni. Faccio i miei onesti saggi, e ne esco a testa alta: in fondo, questo mi basta, e l’importante è divertirsi!

Ho capito ben presto infatti che non avrei mica potuto fare della danza il mio futuro, e che avrei piuttosto dovuto concentrarmi su altro. Magari avrò modo di raccontarvi anche quali studi ho fatto e quali studi sto facendo: anzi, in realtà, è ben sicuro che avrò modo di farlo, dato che intendo dare una lunga vita a questo mio blog, e dunque avremo ancora molto tempo e molti post per conoscerci insieme e l’un l’altro. Magari anche qualcuna delle ragazze che leggono questo post (o chissà, magari anche e pure qualche ragazzo) è appassionato di danza o la pratica? Fatemi sapere!

Sarei davvero ben curiosa di sapere che opinione avete voi della danza, e se la ritenete solo uno svago estemporaneo oppure le riconoscete anche una certa dignità tale da elevarla a qualcosa di più, che sia uno stato di arte o che sia anche e solo un impiego. Perché ho sentito alcune persone che dicevano che nella danza non vi è il minimo di arte, e che si tratta solo di uno sport come un altro: e allora io gli ho chiesto, con il massimo candore… Ma siete pazzi?! Dire che nella danza non vi è arte, a mio modesto parere, significa avere i paraocchi di spessore epocale!

La danza di noi e di voi

Provate per esempio a guardare questo video che io ho trovato casualmente su YouTube: non vi sembrano bravissime?! Io davvero penso che queste ragazze diano una prestazione a dir poco invidiabile, e infatti molto spesso anche io mi sono ritrovata a invidiare le loro capacità, il loro talento e tutto quanto loro sanno esprimere sul palco. Insomma, anche la coreografia a me piace molto, e vorrei allora sentire anche quale sia il vostro parere, per avere una idea di quali idee io e voi condividiamo. Forza, fatemi sapere!

vaporiera e la salute in cucina

Stiamo andando sempre di più a cercare modi per mangiare i maniera sana, forse mai come oggi stiamo vivendo in un mondo dove forse molte persone stanno aumentando la consapevolezza del vivere in salute, e prima di tutto si parte da ciò che si mangia.

Come sai, la maggioranza dei cibi viene cotto, cucinato, in maniera tale da fargli perdere le sue vitamine, i nutrienti del cibo, bene con l’uso della vaporiera tutto questo non accadrà più, si tratta di un dispositivo molto semplice da usare, che ti permette di cucinare i tuoi pasti mantenendo integre le loro proprietà nutrivate, al contrario della bollitura infatti, la cottura a vapore permette ai cibi di conservare i nutrienti, ed evitare anche l’utilizzo di grassi inutili, quindi si tratta solo di mangiare sano.

Con l’uso della vaporiera puoi stare più tranquilla perché non rischi di cuocere troppo gli alimenti, e ti ricordo che stanche solo la bollitura toglie molte sostanze importanti dagli alimenti, e molto spesso li bolli a tal punto da impoverirli completamente, buttando l’acqua della bollitura piena di nutrienti, e non ti dico in quante altre cose ci comportiamo al contrario.

Perché fa così bene?

Tornando al mio ultimo acquisto, sto utilizzando la mia vaporiera elettrica da ormai moltissimo tempo e sono davvero soddisfatta, anche perché mio marito non mangia carne per cui cucino sempre moltissima verdura, e in questo modo sono anche sicura del tempo di cottura. Infatti ci sono molti modelli in commercio, quelli base e quelli con display elettronico, nei modelli base puoi cuocere le verdure, mentre in modelli più avanzati ti e permesso di cucinare al vapore anche il pesce o altri alimenti.

La capienza diventa importante se hai una famiglia numerosa, ci sono vaporiere con vaschette muso triple, che ti permettono di cucinare per famiglie molto numerose, al contrario esistono anche modelli con una sola vaschetta, io ne ho uno digitale con tre vaschette. Molte vaporiere sono dotate di segnali che indicano la temperatura e il tipo di alimento che puoi cucinarvi, sarà tutto scritto nel foglietto delle istruzioni, ti sarà davvero semplice cominciare ad usarla.

Il più grande vantaggio della vaporiera consiste nel modo in cui i cibi vengono cotti, preservando aroma e apporto nutritivo, risulta essere tra i migliori elettrodomestici inventati, e chiunque dovrebbe avere e una in cucina, anche perché esistono modelli base a prezzi davvero ragionevoli, e dopotutto stiamo parlando di salute, per cui conviene sicuramente acquistarne una. Come ho scritto all’inizio, conviene tentare di volersi bene con quello che mangiamo, e se non ti piace il sapore delle verdure crude, ma le preferisci cotte,e vita di bollirle perché perdono tutto ciò che hanno di buono, affidati ad una buona vaporiera e lascia cuocere tutto a lei.

Panetteria con la macchina del pane

Ultimamente, in casa abbiamo scoperto di essere intolleranti ad alcuni tipi di farine, per cui possiamo solo mangiare certi tipi di pasta, pane, dolci, a patto che non siano di farina bianca, come sai bene, tutti i nostri supermercati e panettieri utilizzano questo tipo di farina, per cui ho pensato che la cosa più saggia per me e tutta la mia famiglia e quella di acquistare una buona macchina del pane; certo poteri mettermi a cercare gli alimenti prodotti con farine diverse, ma ho pensato che sarebbe comunque stato meglio e più salutare comunicare a infornare a casa, perché pane e derivati ci piacciono davvero molto.

Da quando ho acquistato la mia macchina del pane, mi sto sbizzarrendo sperimentando delle farine diverse, spezie e dolci a non finire, devo dire che in famiglia sembrano apprezzare davvero tutti!

La praticità delle macchine per il pane ti permette di utilizzare le farine che vuoi, perché sono costruiti in modo tale da avere un apposito cestello, che si prelevare e pulire; ho poi scoperto che non si tratta solo di semplici impastatrice, beh queste ultime ti permettono di lavorare molti alimenti, ma al contrario della macchina del pane non cuociono, e non lievitano, quindi ti servirà comunque il forno, che non assicura lo stesso risultato di una macchina professionale, per pane.

Quindi, dopo aver constato che potevo anche lievitare e cuocere, basta solo mettere gli ingredienti nella quantità giusta e calcolare il tempo, se hai scelto una macchina del pane manuale, mentre c’è ne sono altre, come la mia, con i programmi, e fanno tutto da sole.

Comodissima, velocissima e davvero un grandissimo aiuto in cucina, un elettrodomestico che consiglio a tutte le mamme come me, soprattutto con figli e mariti abbastanza pretenziosi. Unico appunto, riguarda la manutenzione, ti conviene leggere molto bene il foglietto illustrativo, perché si tratta di dispositivo robusti, ma anche delicati e costosi; anche il consumo e la potenza, in questo modo puoi avere una vaga idea di quello che potresti spendere in coerente elettrica.

Quanto pane posso fare?

Non avevo idea che poteva essere così semplice prepara degli ottimi dolci e dei panini gustosissimi a casa, senza sporcare nulla, forno compreso; noi siamo in quattro quindi ho acquistato una macchia di medie dimensione che mi permette di fare almeno 1kg di pane alla volta, che congelo per la settimana, cosa c’è di più pratico?

Niente più code al supermercato o dal panettiere, tutto fatto in casa con la massima qualità. Stessa cosa vale per i dolci, posso preparare ricette gustosissime, infatti ho scelto una macchina del pane multifunzione perché ci piacciono anche moltissimo i dolci in famiglia; assicurati solo di mettere la quantità giusta di ingredienti e di selezionare il programma giusto, al resto penserà il tuo nuovo fantastico acquisto!

addio lametta con il regolabarba

Non posso più usare la lametta, ormai la mia pelle è diventata talmente sensibile, che sono costretto a farmi crescere la barba, e di contro mi piace tenere i capelli ben rasati, quindi mi serve assolutamente un nuovo regolabarba, ma cominciando a cercarli sul web sono stato letteralmente sommerso dai moltissimi modelli in circolazione, molti dei quali davvero multifunzionali. A me ne serve uno per entrambi capelli e barba, ho scoperto che c’è ne sono alcuni modelli che tagliano entrambi perché ti permettono di cambiare le testine per le varie lunghezze, così posso rasare i capelli e tenere la barba molto ordinata.

Il regolabarba che ho scelto e di tipo multifunzione, in questo modo posso tagliare entrambi, e mi e possibile farlo anche sotto la doccia, ho scelto un modelli wireless, che si può ricaricare, e che posso bagnare, c’è ne sono di altri modelli nei quali ti e possibile cAmbiare e lavare le testine, anche quelli molto comodi, ma dato che sono un po’ pasticcione, per evitare danni inutili, ne ho scelto uno che posso usare anche sotto la doccia, ho cercato il modello più pratico, che posso ricorre ed utilizzare senza filo, anche sotto la doccia, senza paura di rovinarlo.

In commercio, ci sono anche dei regolabarba con sistema aspirante, che riescono ad aspirare i peli in un apposito spazio, che verrà poi svuotato e lavato, molto comodo soprattutto se non vuoi stare a pulirlo in continuazione. Per quanto riguarda la lunghezza del pelo, si parla di millimetri, questi dispositivi riescono ad essere estremamente precisi, e ti permettono di tenere la lunghezza che desideri, non potrei essere più soddisfatto nel non spendere più soldi in schiuma da barba e lamette, la mia pelle non ne poteva veramente più.

Inoltre, se stai pensando di comprare un taglia capelli al posto di un regolabarba, considera che l’ampiezza delle loro testine è più grande di quella di un regolabarba, e molto spesso il risultato non è come lo desideri, semplicemente perché non è la sua funzione; al contrario un regolabarba può essere utilizzato anche come taglia capelli, in maniera molto più semplice.

Lo porto in vacanza!

Mi capita di viaggiare molto spesso per lavoro, quindi il regolabarba calza a pennello nella mia borsa da viaggio, non avrei potuto fare acquisto migliore; grazie anche alla sua multifunzionalità riesco a lavarmi, tagliarmi barba e capelli sotto la doccia, e ovviamente lo posso portare ovunque vado, pesa davvero poco e si ricarica molto velocemente.
Devo essere sincero, considerando la sua multifunzionalità, non è costato poco, ma risparmierò sicuramente considerando l’abolizione delle fastidiosissime lamette, e anche la mia fidanzata mi preferisce con la barba, quindi ho guadagnato davvero in tutto.

è neccessario l' asciugacapelli

Insomma, se sapete, a mio modesto parere, può essere anche ben arduo, e in specie se si vuole uscire molto spesso la sera, e questo anche e pure in giro, ma insieme e al contempo non si vuole fare brutta figura e sfigurare davanti alle persone che ci stanno attorno. E infatti in questo caso la perfetta messa in piega dei capelli e che sia ordinata all’esterno di queste nostre particolari acconciature, ci può permettere di raggiungere veramente un sacco di risultati tutti insieme. Sia il nostro divertimento, insomma, sia il relax e il fascino di e verso chi ci sta intorno.

Io mi chiedo insomma allora e a questo punto che cosa dovremmo dire di quello che succede qui e là intorno a noi quando noi usciamo la sera o il giorno con dei capelli che siano invece in disordine. Non ci siamo infatti solo noi che ci preoccupiamo dei nostri capelli, ma ci sono anche tutti coloro i quali devono in qualche modo vederci e che dunque ci passano anche e pure davanti durante la giornata. Non pensate che vi sia il bisogno di aspettare gli altri e di rispettare il loro desiderio magari di starsene davanti a capelli ben curate?

Proprio a questo punto e a questo riguardo, allora, un utilizzo continuo e continuativo di questi nostri phon da viaggio migliore può permettere di ottenere ognuno di questi risultati, senza nemmeno troppa fatica e con tutta quanta la discrezione e il fascino che è necessario dimostrare agli altri e in loro favore. Ma allora io mi chiedo anche se poi a voi convenga andare a stare attenti alla spesa, specie in relazione alla resa: tutto questo insieme può avere un significato. Ma non si tratta neppure, e ve lo dico io ora e qui bene, di una semplice formula matematica.

Diciamo che di per certo ci fa comodo…

Allora da questo punto di vista, allora, io credo che a voi convenga andare a prendere in considerazione questo acquisto, anche avendo riguardo a ogni singolo e diverso modello che potete trovare in giro nei negozi sia fisici che online, ciascuno dei quali infatti può soddisfare in modo diverso e del tutto proprio e peculiare i bisogni e le esigenze che sono sia vostre che, appunto, di chi vi circonda ogni qual volta vi mettete ad asciugare i vostri capelli. E proprio in questo senso allora state bene attenti!

smerigliatrice a casa mia

Ve lo voglio dire proprio ma proprio con tanto candore: in casa mia, oramai, la mia smerigliatrice ha acquisito una importanza tale che quasi la potrei equiparare a un animale domestico. Me ne prendo una cura che voi non potete nemmeno immaginare, proprio dal momento che mi è uno strumento davvero fondamentale per poter completare tutti quei lavori e lavoretti che io mi sono assunto di fare in casa mia. Lavoretti anche pendenti, che mia moglie mi ricorda sempre che devo completare.

E anche voi magari sapete quanto le mogli possano e sappiano essere brave a insistere. Insomma, c’è proprio da farsi impazzire e da perderci dietro la testa se non si è dotati di tanta buona pazienza e di una buona smerigliatrice a batteria. Da questo punto di vista, però, vi devo dire che io amo il fai da te, e quindi mi ci diverto anche e già pure in sé e per sé a completare questi tipi di lavoretti: insomma, ci sto veramente bene e mi ci passo il tempo in piena armonia. E non lo dico mica perché mi permette di stare un po’ solo eh, sia ben chiaro!

Anche perché a me piace essere circondato in casa mia da cose che ho fatto con le mie stesse mani, tutto quanto fatto da me. E una bella superficie che è liscia solo grazie alla mia smerigliatura perfetta è ben chiaro che mi rende fiero e orgoglioso, come io penso che il fai da te in sé e per sé renda molto ma molto orgogliosi molti uomini, e non solo qui in Italia, ma bensì nel mondo intero. Provate anche voi, se non avete mai provato, e vedrete che roba che è!

Anche voi la pensate in questo modo?

Perché in caso contrario a mio più personale parere vorrei proprio sapere che cosa ne volete, insomma che cosa volete dirmi e a che motivo mi volete dire che la pensate in maniera diversa. Dunque, allora, io vi chiedo di scrivermi nei commenti, o anche e pure nella pagina dei contatti, il motivo per cui pensate in modo diverso da quanto penso io, dunque fatemi sapere e datemi una buona ragione per la quale anche io e già in sé e per sé dovrei modificare una simile prospettiva che io ho ormai consolidato nel tempo. Ma sono sempre e comunque aperto a nuove idee e prospettive di lettura!

macchina da cucire per farmi i vestiti

Ma voi sapete che giusto ieri io ho girato un poco in giro per negozi e per la rete e mi sono trovato il modello sicuro e ottimo per me di macchina da cucire per farmi i miei vestiti, che è piccola e sta tranquillamente in un angoletto tranquillo tranquillo di camera mia. Io vi dico solo che dovreste proprio vederlo in azione: è di una precisione e di una capacità di prendere il punto specifico e mirare con attenzione a dir poco strepitosi, e infatti stavo quasi pensando di cominciare a far girare in sé e per sé la voce sulla sua bontà. A sentire come ci si lavora, poi, penso che potrà tenere bene ancora per molto e molto tempo.

Che poi comunque sia, io ho trovato in giro per la rete qualche buon consiglio sui migliori modelli di macchina da cucire che ci sono in giro e in movimento, in modo che ho potuto così e poi avere anche grandi e bei risultati poi in fase di loro utilizzo forte e in tutto e per tutto funzionale, e non solo da un punto di vista che è per poi così dire di primo acchito o di un suo uso per aiutarvi a costruire il vostro abito preferito, che poi non è nemmeno la stessa cosa in sé e per sé ma che consente comunque di giungere a tale risultato.

E da questo punto in avanti io penso che la vostra stranezza abbia fatto un gran bel salto in avanti, o non pensate pure voi? Io credo che una grande attenzione e cura che sia mirata tanto al fai da te quanto al lavoro inteso come attività da esperto che deve usare di volta in volta e di giorno in giorno per cucire con macchine migliori… beh, deve prenderne uno bello e funzionante a dovere, non credete! Se si è modelle e si usa una macchina da cucire per farsi i propri vestiti, insomma, tanto vale prenderla di ottimo valore!

Non sarà una impresa facile, ma proviamoci dai!

Io ve lo devo dire qui e ora e subito e fin da ora in poi: la macchina da cucire che io mi sono regalata in sé e per sé in questo modo è a dir poco perfetta! Io spero che anche voi avrete successo in questo modo a trovare quello che fa più per voi e a sfruttarla dunque non appena vi verrà inviato a casa vostra!

lavastoviglie come regalo

Proprio ma proprio ieri ho frequentato un poco in giro per negozi e per la rete e mi sono trovato il modello sicuro e ottimo per me di lavastoviglie proprio ottima per la mia cucina. Io vi dico solo che dovreste proprio vederlo in azione: è di una accuratezza e di una capacità di sciacquare e pulire a fondo a dir poco eccezionali, e infatti stavo quasi pensando di cominciare a far girare in sé e per sé la voce sulla sua ottima qualità. A sentire come lavora, poi, penso che potrà tenere bene ancora per molto e molto tempo, e con una garanzia tanto forte.

Che poi comunque sia, ho trovato in giro per la rete qualche buon consiglio sui migliori modelli di lavastoviglie multifunzione che ci sono in giro e in movimento, in modo che ho potuto così e poi avere anche grandi e bei risultati poi in fase di loro utilizzo incessante e concentrato, e non solo da un punto di vista che è per poi così dire di primo acchito o di risciacquo delle stoviglie di pranzo e di cena, che poi non è nemmeno la stessa cosa in sé e per sé ma che consente comunque di raggiungere tale risultato.

Se da questo punto in avanti io penso che la vostra utilità maggiore abbia fatto un gran bel salto in avanti, o non pensate pure voi? Io credo che una attenzione accresciuta e che sia mirata tanto al fai da te quanto al lavoro inteso come attività da cucine di tutti i giorni che deve usare di volta in volta e di giorno in giorno una lavastoviglie migliore da incassare… beh, deve prenderne uno bello e funzionante a dovere, non credete! Se si è mamme e si usa un lavastoviglie, insomma, tanto vale prenderlo di ottimo valore!

La lavastoviglie per aiutare le mamme

Ve lo devo dire qui e ora e subito e fin da ora in poi: la lavastoviglie multifunzione che mio marito mi ha deciso di regalare in questo modo è una figata pazzesca! Io spero che anche voi riuscirete in questo modo a trovare quello che fa più per voi e a usarlo dunque non appena vi verrà spedito e portato a casa e tutto questo oltretutto con la massima ma massima per davvero comodità, e magari pure con una bella spedizione gratuita. Fatevi un bel regalo, io penso che lo meritate!

mille traversie per il bagaglio a mano

Mi sono ritrovata a dover prendere un aereo per andare in vacanza qualche mese fa. Tutto bene fino al momento in cui sono arrivata in aeroporto, mi son fatta il mio check-in e va bene. Prendo allora la mia carta di imbarco e mi avvio tutta contenta e bella arzilla verso i controlli dei bagagli a mano e per salire in aereo. Arriva un signore grande e grosso molto gentile che mi prende il bagaglio a mano e prova a infilarlo in quei cestelli che ci sono in aeroporto per controllare le misure dei bagagli a mano. Sorpresa delle sorprese: il bagaglio non ha le dimensioni adatte! Insomma, è troppo grande!

E questo è ben chiaro che cosa significa, e forse anche voi lo sapete se siete passati almeno una volta da un aeroporto. Visto che le dimensioni non erano adatte, anche se di pochi centimetri, e che a quanto pareva pure il peso non è che fosse poi tanto in regola, ho dovuto far imbarcare il bagaglio a mano come bagaglio in stiva, con le due pessime conseguenze che voi stessi potete ben immaginare: per prima cosa, il mio bagaglio con quelle cose delicate è finito in stiva insieme agli altri, e inoltre ho dovuto pagare la sanzione per l’imbarco in ritardo.

Se proprio vogliamo dirla tutta, quasi mi era venuto il pensiero di lasciare il mio bagaglio a mano lì in aeroporto, anche se al contempo vi è proprio da dire che io avevo dentro tante cose che proprio non potevo lasciare indietro, e che dunque mi son dovuta portare dietro anche e pure pagando la sanzione. A me ora tocca pagare questa sanzione e non solo, dal momento che infatti io mi sono messa alla ricerca di un buon bagaglio a mano, che sia di sicure dimensioni legittime.

Bisogna sempre stare attenti per davvero

Non si può mai sottovalutare questa questione, in quanto in caso contrario ci dovremmo considerare anche nella possibilità e nella situazione del fatto che ogni singola cosa si debba stare attenti che non c’è qualcosa che valga e che si possa considerare anche in fondo. Però io vi consiglio di stare molto attente anche voi, prima di partire per le vacanze, e di controllare le dimensioni e il peso dei vostri bagagli a mano prima di andare e arrivare in aeroporto e essere fregati.

bisogno di una pentola a pressione nuova

Voi potete credere a me che non sto esagerando! Io vi dico proprio su questo post del mio blog che da quando mi sono ritrovata senza una pentola a pressione che avevo comprato io penso qualche anno fa e non di più e a dover terminare ogni singolo pasto che avrei dovuto preparare in casa e in cucina e al fine di saziare e far gustare alla mia famiglia sia a pranzo che a cena. Insomma, posso dire di essere a dir poco in assoluto bisogno di una nuova pentola a pressione che sappia fare il suo lavoro!

Da questo punto di vista io penso che si debba anche considerare le serenità che si deve avere nella ricerca di quello che è un modello di un set di pentole lagostina a pressione più adatto a te e alle tue necessità e ai tuoi gusti e così via, insomma, ma questo non significa comunque che la scelta finale debba impiegare settimane e settimane di ricerche, eh, sia ben chiaro. Che sia almeno tanto appagante da poter valere alla grande tutta la faticata che nel frattempo avrai speso per cercare e trovare e comprare quel modello che stavi aspettando da mesi.

Così, una volta individuata in questo modo e così il tuo obiettivo di compera, è ben chiaro che la tua operazione di acquisto non si potrà concludere così, in quanto noi non stiamo parlando di una ricerca comparativa in sé e per sé e dunque e anche non fine a se stessa; no, anzi, noi ci stiamo qui occupando di una cosa ben diversa, che è dunque e cioè la pentola a pressione dei propri desideri di lavoro come uno strumento più che adeguato.

Il duro lavoro di una mamma…

Io penso infatti, ed è proprio così che funziona, infatti una volta che si trova tutto quanto si desidera avere, ecco che allora arriva tutto quanto tu abbia anche prima desiderato e ti consente di giungere ai risultati tanto voluti e desiderati. Che poi è anche e pure quello che tu hai sempre sognato, magari, ma per lo meno in ambito di cucina dei pasti, o in ambito di opera di cuoca se questo è invece o anche il tuo traguardo, uno strumento capace ed efficiente è tutto quello che può darti dei risultati da non dimenticare. E allora prova a concentrare le tue prossime ricerche!

scarpe da trekking vanno alla grande

Io non credo che sia proprio possibile andare a dire che un certo paio di queste scarpe siano o non siano il meglio del meglio possibile, dal momento che io vi dico che dovete stare bene attenti il che significa il che tutto e di ogni singola cosa si deve andare a prendere una grande attenzione di cui e del cui tutto, io vi dico che non potete proprio stare in ogni cosa, il che io vi dico di stare bene attenti che dovete anche andare a comprare una cosa. Ma voi cosa ne pensate di tutto questo?

Però poi se volete anche e pure considerare ogni singola cosa che vi possa dare e poi anche e pure che voi vi dovete stare pure attenti. Ma allora ecco che a mio parere voi dovreste andare a prendere in considerazione la possibilità di mettere insieme le scarpe da trekking che volete acquistare e poi anche e pure magari un bel paio di pantaloncini e una maglietta, o anche e pure un bello zainetto da utilizzare per voi o per chi vi sta simpatico, insomma se mai doveste decidere di regalarne uno. Voi sapete bene infatti che in questo caso vi potrete risolvere un bel problema, già fin da subito.

Dunque però io allora mi dovrei chiedere che cosa voi vogliate fare, in quanto poi comunque la spesa non è mica poca se voi volete un paio di scarponi da trekking che siano di un certo livello di qualità, e non mica le prime che passano e che si rompono non appena voi andate a toccare o a sfiorare giusto un poco e giusto un minimo di questa o di quella roccia o sasso, insomma, se voi capite che cosa io intendo. E dunque piuttosto vedete di provarle e di toccare bene e con mano la loro solidità e tutto il resto.

Combinare o non combinare, un annoso problema

Ma che poi, io vi dico, tanto annoso nemmeno è! Bisogna in specie valutare quale sia il vostro budget, e quali siano i vostri gusti personali, per poter valutare se abbinare in questo o in quel modo le vostre scarpe da trekking con altri capi di abbigliamento da escursione in montagna e da camminata, oppure se prenderle già in sé e per sé e se pensare poi a come fare. Che in fondo, io vi dico, dovete fare trekking eh, mica una sfilata di moda!

lampada da tavolo per bimbi

Ho deciso di prendere una lampada da tavolo per il mio bimbo, in modo da permettere di poter fare i suoi disegni e di scrivere le sue cose nel modo quanto più semplice possibile, in modo tale da poter acquistare e prendere in tutto questo e a quel punto anche ogni singola cosa che si possa acquistare e si possa prendere dal punto di vista di ogni singola cosa che voi possiate prendere e fare. Il problema è che devo anche trovarne una di quel tipo che voi potete anche e pure comprare in ogni singola cosa.

Che poi io non so che cosa voi ve ne vogliate fare di una delle lampade led da scrivania da tavolo per bambini maschi, se avete una bimba femmina… perché io ve lo dico fin da ora, i bimbi per quanto piccoli se ne accorgono se una cosa non gli piace perché o è da maschio o è da femmina e loro sono invece del sesso diverso, sia ben chiaro. Dunque state bene attenti, e poi ne dovete prendere e scegliere uno che sia già in sé e per sé simpatico, come del tipo di quelli che sono fatti con gli animali.

Ma comunque voi dovete anche e pure stare bene attenti che in questo tipo voi poi vi dovete anche e pure andare a verificare che sia conforme alla normativa europea e che in questo senso sia in tutto e per tutto sicuro per il tuo bimbo o la tua bimba. E da questo punto di vista io penso che poi voi vi dovete anche stare bene attenti perché da quel punto di vista io vi consiglio che voi dovete stare bene attenti a stare in piena attenzione in quanto questo non vi offre dei gran bei problemi od offerte.

E allora come si fa questa cosa?

E poi bisogna anche prestare una grande e rinnovata attenzione a tutto quanto ci si può vedere e considerare che dal punto di vista di una valutazione autonoma in punto e per punto voi vi dovete anche prendere e impegnare in una ricerca che sia attenta, e che magari abbia come vi dicevo prima quello che era il modello come animale, del tipo di una lampada da tavolo che abbia per esempio la forma di una giraffa, ed ecco allora anche il collo snodabile, il che vi offre tutto quanto voi e il vostro bimbo o la vostra bimba avreste forse voluto avere.

c' era una volta un letto a castello

Esatto, io non sapevo proprio ma proprio più che cosa inventarmi per far addormentare il mio bimbo, e allora mi sono inventato una fiaba su un letto a castello. Sapete che era una roba che iniziava con le solito parole del C’era una volta, ma in un letto a castello lontano lontano, e una fiaba poi in specie in cui io ho deciso di calare il mio bimbo come protagonista. Sì, forse vi sembrerà una cosa assai o un po’ strana, eppure vi devo io dire che ha funzionato proprio alla grande!

In men che non si dica il mio bimbo è crollato addormentato! È probabile, a mio modesto parere, che la mia fiaba era così tanto noiosa che lui non è più riuscito a resistere e allora, in barba a qualsiasi educazione e cortesia, è crollato e ha cominciato a ronfare manco fosse una motosega in piena azione. E vi posso dire che quando il mio bimbo si mette a dormire, non è che non lo si senta eh, ma anzi! A volte si sente forte, tanto che infatti lo abbiamo anche portato per sicurezza da un medico.

E sapete che cosa ci hanno detto? Che in realtà siamo troppo apprensivi, e che nostro figlio non fa nessun rumore molesto. E in effetti ci siamo accorti che noi siamo un po’ apprensivi e abbiamo allora e pure ingigantito le cose, giacché in effetti non faceva in pratica nessun rumore di sorta, se non una normale e leggere espirazione. Ma vabbè, questo mica centra con il nostro argomento della fiaba sul letto per bambini migliore a castello, però sapete che ogni tanto io mi perdo e divago qua e là tra i diversi e vari argomenti.

…lontano lontano, un principe e una principessa!

Chissà poi io mi chiedo ogni tanto come sarebbe andata avanti quella storia, o no? Sinceramente non so, ma so per certo che un po’ mi ci fa sentire strano il pensiero che sarebbe pure potuta andare avanti meglio, ma insomma se lui si addormenta io non è che posso fare più di tanto, non siete d’accordo con me? E piuttosto allora è meglio e tanto vale prendersi cura del proprio bimbo e lasciamo allora da parte queste fiabe e favolette, che tanto mal che vada me ne invento una nuova o continuo questa stessa storia la prossima volta che lui non vorrà dormire.